Chiamaci allo 0664790252, saremo lieti di conoscerti! Siamo anche su WhatsApp +393888563104

I materiali

Per i nostri oggetti utilizziamo argento 925 e bronzo rosa e giallo, su ordinazione anche in oro.

Tutti i metalli che utilizziamo son privi di nichel come previsto dalle legge vigente.

Il colore del metallo è quello naturale, talvolta brunito, ma gli oggetti non vengono mai dorati o rodiati.

Il bronzo è una lega composta principalmente di rame (Cu), viene arricchita con stagno (Sn) fino all'8-9%, dando luogo a leghe con buone caratteristiche meccaniche e grande resistenza alla corrosione: queste leghe sono ancora lavorabili plasticamente e si possono laminare, estrudere, forgiare, stampare e trafilare. Aumentando ulteriormente il tenore di stagno, la durezza raggiunge livelli tali da consentire solo pezzi ottenuti per fusione, chiamati anche getti.

L'argento è l'elemento chimico nella tavola periodica che ha simbolo Ag (dall'abbreviazione del latino Argentum) e numero atomico 47. È un metallo di transizione tenero, bianco e lucido; l'argento è il migliore conduttore di calore ed elettricità fra tutti i metalli, e si trova in natura sia puro che sotto forma di minerale

L'oro è l'elemento chimico di numero atomico 79. Il suo simbolo è Au (dal latino "aurum"). È un metallo di transizione teneropesanteduttilemalleabile di colore giallo, dovuto all'assorbimento delle lunghezze d'onda del blu dalla luce incidente.

La rodiatura è il trattamento superficiale, attraverso elettrolisi, effettuato mediante un sale del rodio.Il trattamento della rodiatura viene usato per dare più brillantezza all'oro bianco,argento e accessori moda.

La rodiatura può essere utilizzata anche su oggetti in argento per aumentarne la lucentezza e la resistenza ad abrasione e ossidazione.Una volta lavati vanno sgrassati con una sostanza sgrassante a base di soda, passati in acqua corrente poi neutralizzati in acqua e acido solforico (acqua 70% acido30%). Con la rodiatura, l'oro, l'argento e metalli non nobili sono perfettamente rivestiti da un sottilissimo strato di rodio (metallo del gruppo del platino) per mezzo di bagno galvanico.